TLC, LA BANDA ULTRA LARGA DI OPEN FIBER ARRIVA A SASSARI

Benvenuto in Open Fiber

Pubblicato il 19-10-2017

L’azienda cablerà in fibra ottica oltre 44mila unità immobiliari, con un investimento a partire da 15 milioni di euro. 

Sassari, 19 ottobre 2017 - Open Fiber, società compartecipata al 50% da Enel e Cassa depositi e prestiti, ha siglato con il Comune di Sassari una convenzione per la realizzazione di una rete interamente in fibra ottica, affinché cittadini e imprese della città sarda possano beneficiare di una connessione ultraveloce (fino a 1 Gigabit al secondo).

Il piano dell’azienda prevede il cablaggio di oltre 44mila unità immobiliari (tra famiglie e imprese) entro 18 mesi dall’avvio dei lavori, previsto per novembre 2017. In totale saranno posati circa 26mila chilometri di fibra, con un investimento complessivo a partire da 15 milioni di euro. La fibra ottica verrà portata in modalità Fiber to the Home (FTTH – fibra fino a casa), che è in grado di supportare velocità di trasmissione fino a 1 Gbps (1000 Megabit al secondo) sia in download che in upload, consentendo così il massimo delle performance. Prestazioni non raggiungibili oggi con le reti in rame (ADSL) o fibra/rame (FTTC).

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati.

La convenzione con il Comune di Sassari stabilisce le modalità e i tempi di scavo e ripristino per la posa della fibra ottica, come previsto dal decreto ministeriale del 2013. Dove possibile, Open Fiber utilizzerà cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per limitare il più possibile l’impatto degli scavi sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative sostenibili e a basso impatto ambientale.

“L’accordo con il Comune di Sassari ci permette di utilizzare infrastrutture esistenti per il 60% del cablaggio limitando al massimo la necessità di nuovi scavi, che avranno un impatto estremamente ridotto e consentiranno di generare indotto sul territorio” sottolinea Roberto Tognaccini, responsabile Network Operations area Centro di Open Fiber. “La fibra ottica fino a casa (FTTH) rappresenta un salto epocale rispetto alle tecnologie attuali, e consentirà di trasmettere dati in maniera affidabile e ultrarapida a cittadini e aziende, che potranno così acquisire grandi vantaggi competitivi”.

“Il Comune di Sassari aderisce con grande soddisfazione al Piano Strategico Nazionale, che coinvolge ad oggi 60 città italiane e che si rivolge, oltre che alle città metropolitane, anche ai capoluoghi di provincia con popolazione superiore ai 100 mila abitanti - ha commentato il Sindaco di Sassari Nicola Sanna - Con una maggiore efficienza nella comunicazione, la nostra città si avvia a diventare più smart”.

“Ci sarà un grande vantaggio per le imprese, che potranno così godere di una maggiore competitività - sottolinea Amalia Cherchi, assessora ai servizi informativi - ma ne beneficeranno anche i soggetti privati. Il progetto Voip che coinvolge le scuole cittadine e che ad oggi si muove su Adsl, verrà commutato sulla nuova tecnologia, usufruendo dunque, dei vantaggi della velocità e dei vantaggi economici”.

“Il cronoprogramma sarà concordato tra Amministrazione comunale e Open Fiber - ha concluso Antonio Piu, assessore alle infrastrutture della mobilità - coniugando e non sovrapponendo i lavori stradali di bitumatura. Non ci saranno, dunque, ulteriori interventi nelle vie dove sono già previsti dal Comune. Gli interventi saranno comunicati ai cittadini di volta in volta”.

Comunicato Stampa - TLC, la Banda Ultra Larga di Open Fiber arriva A Sassari