L’Aquila. Al via il secondo appuntamento del progetto sperimentale di Open Fiber e Wind Tre

Benvenuto in Open Fiber

Pubblicato il 04-12-2017

Open Fiber e Wind Tre realizzeranno un progetto sperimentale sulla tecnologia 5G a L’Aquila, dopo essersi aggiudicate lo scorso settembre il bando pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico che coinvolge anche il Comune di Prato. L’obiettivo è costruire una “Città 5G” in cui famiglie e imprese possano beneficiare di servizi innovativi in ambiti come la salute, la mobilità, la sicurezza, la prevenzione e la gestione delle emergenze.

Ricordiamo che la sperimentazione, già avviata il mese scorso nella città di Prato, vuole mettere in campo soluzioni tecnologiche di rete 5G per realizzare un’infrastruttura che possa favorire lo sviluppo di Smart Cities. Il progetto è volto a promuovere tecnologie e servizi a beneficio del cittadino e nuovi modelli di business con lo scopo di intraprendere un progetto per la crescita e lo sviluppo del Paese e per il miglioramento dei servizi rivolti ai cittadini. La sperimentazione avrà una durata di 4 anni (2017-2021) e i servizi implementati andranno a coinvolgere sicurezza, salute, Industria 4.0, mobilità smart e infrastrutture.

In particolare, in questo secondo appuntamento a L’Aquila, sono stati presentati i casi d’uso destinati alla città, che sono relativi a diversi servizi. L’implementazione di un sistema di monitoraggio di edifici, basato su soluzioni tecnologiche che consentano di avere piena ed immediata visibilità dei parametri strutturali più significativi, per segnalare eventuali anomalie e criticità. L’utilizzo di soluzioni innovative nel settore Agro-Alimentare di tracciabilità della filiera produttiva, con la finalità di certificare l’autenticità della produzione e del Made in Italy. La sperimentazione di soluzioni in modalità Realtà Virtuale e Realtà Aumentata, mediante visori e Smart Glasses, applicata ai beni culturali. La sperimentazione di una soluzione di Telemedicina e Monitoraggio remoto dei pazienti. L’implementazione di soluzioni a supporto delle forze dell’ordine, basata sull’utilizzo di Smart Glasses e droni controllati da remoto, per offrire il miglior supporto nella gestione della sicurezza dei cittadini. Infine, sarà sperimentata una soluzione avanzata di viabilità evoluta mediante l’impiego di veicoli connessi alla rete 5G, per permettere l’interazione costante con le infrastrutture.

“Il futuro è alle porte. – ha dichiarato il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi – La sperimentazione della tecnologia 5G nel Comune de L’Aquila aprirà la strada a nuovi e innovativi servizi, rendendo la nostra città realmente “smart” e migliorandone la qualità della vita. La ricostruzione della città, post terremoto, acquista una connotazione ancora più sfidante, diventando reale rigenerazione urbana. Ringrazio il Ministero per lo Sviluppo Economico per aver scelto L’Aquila tra le città pilota e Open Fiber e Wind Tre che svilupperanno il progetto, con importanti investimenti finanziari e tecnologici”.