30 Novembre 2020

7 milioni di investimento e lavori cominciati in estate. Entro dicembre saranno 5 le unità immobiliari connesse con la fibra superveloce tra case uffici negozi case 

TIVOLI, 30 novembre 2020 – Una fibra ultraveloce per i cittadini di Tivoli. Finalmente il Comune tiburtino, con il suo rinomato patrimonio storico, avrà accesso a una fibra ottica performante e a prova di futuro. I lavori, cominciati in estate, procedono spediti dopo la firma della convenzione tra la società di telecomunicazioni e l’amministrazione comunale. Al momento sono già 3.800 mila le unità immobiliari connesse e a disposizione dei cittadini. Come previsto dagli accordi l’azienda sta riutilizzando, ove possibile, cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per stendere i 65 chilometri di fibra previsti dal progetto, in modo da evitare disagi ai cittadini.

La fibra di Open Fiber è in modalità Fiber to the Home (FTTH – fibra fino a casa), in grado di supportare velocità di trasmissione, sia in download che in upload, consentendo così il massimo delle performance. Nel progetto, che vede un investimento diretto da parte della società di oltre 7 milioni di euro, è previsto anche il cablaggio a titolo gratuito di alcuni siti di particolare interesse per la cittadinanza, potenziando così le relazioni tra amministrazione comunale e cittadini, ed aumentando la produttività e la competitività delle imprese presenti sul territorio. 

“In questo particolare momento storico, in quest’emergenza globale che ci ha costretto al distanziamento fisico e a trascorrere tantissimo tempo in casa, è emersa in maniera prepotente la necessità di assicurare a cittadini e imprese collegamenti internet a banda ultra-larga per garantire l’esercizio di diritti essenziali, costituzionalmente garantiti, quali il diritto allo studio, al lavoro, nonché di assicurare la stessa sopravvivenza delle imprese. Gli interventi di Open Fiber sono estesi e vigileremo affinché i disagi siano minimizzati e i ripristini avvengano a perfetta regola d’arte” commenta L’Assessora ai lavori pubblici Laura Di Giuseppe “Inoltre, beneficeremo come Comune di ben 30 punti da noi individuati che verranno cablati gratuitamente e ci permetteranno di accelerare l’importante transizione della pubblica amministrazione al digitale. Ringrazio Open Fiber, tutti i suoi rappresentanti istituzionali e il direttore dei lavori con cui, insieme agli uffici tecnici del Comune, mi confronto costantemente per gestire il progetto”.

 “Grazie all’accordo con il Comune di Tivoli i tempi di realizzazione della nuova rete saranno rapidi. Abbiamo già connesso e reso il servizio disponibile per 3.800 unità immobiliari e a fine lavori saranno oltre 20 mila” afferma Roberto Moretti Regional Manager di Open Fiber nel Lazio, e prosegue “Grazie alla convenzione firmata col Comune cercheremo di rendere i lavori di posa meno fastidiosi per la cittadinanza: su 65 chilometri di nuova infrastruttura, 20 saranno realizzati riutilizzando cavidotti e infrastrutture esistenti”. Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Per attivare il servizio i cittadini dovranno quindi rivolgersi a un operatore, dopo aver verificato la copertura del proprio indirizzo civico. Per farlo dovranno andare sul sito openfiber.it, in cui sono presenti l’elenco completo di operatori partner con le relative proposte di piano tariffario e un’area in cui è possibile verificare se la fibra è arrivata alla propria abitazione.

Cerca un comunicato stampa