6  / 313




Home > Il mondo Open Fiber > Comunicati stampa > La rete Open Fiber entra nell’Open Hub M...
08 Settembre 2020

Il nodo siciliano di interconnessione digitale tra Europa, Africa e Asia aggiunge tra i suoi partner
la società che in Italia sta realizzando una infrastruttura
all’avanguardia interamente in fibra ottica   

Roma, 8 settembre 2020 – La visione è comune nella sua sostanza: fornire l’accesso alle opportunità offerte dalla digitalizzazione in modo aperto e soprattutto neutrale. Nell’elenco dei grandi operatori internazionali e italiani collegati all’Open Hub Med di Carini, in provincia di Palermo, si va infatti ad aggiungere anche Open Fiber. Il polo siciliano di interconnessione diventa così a tutti gli effetti sede di un nodo della rete nazionale interamente in fibra ottica di Open Fiber, una “porta” dalla quale ogni operatore può passare per offrire all’utenza servizi digitali ancora più performanti attraverso l’infrastruttura proprietaria della società guidata dall’amministratore delegato Elisabetta Ripa.

Data la forte connotazione di apertura e neutralità di OHM come principale snodo di traffico Internet tra Europa e area del Mediterraneo – con lo sguardo quindi puntato verso Africa e Asia – l’accordo rappresenta per Open Fiber un investimento di valore, a maggior ragione di fronte alla possibilità di stabilire più intense relazioni internazionali e rafforzare il proprio status di operatore neutrale wholesale only

È opportuno sottolineare che Open Hub Med – sede tra l’altro di una delle centrali o Point of Presence (PoP) del MIX, il principale Internet eXchange italiano, cioè il punto di snodo che permette a diversi provider di scambiare tra loro il traffico Internet – è la prima sede tecnologica neutrale ed indipendente nel Sud Italia per l’alloggiamento di apparati tecnologici di operatori di telecomunicazioni, media company specializzate nella fornitura di servizi e contenuti attraverso il web (meglio note come Over-the-top o OTT), imprese e pubblica amministrazione. 

La nostra presenza in OHM – commenta Simone Bonannini, Direttore Marketing & Commerciale di Open Fiber – è strategica perché rende possibile l’accesso alla nostra rete in un punto di estrema importanza per il bacino del Mediterraneo. La rete di OF è e sarà sempre aperta a tutti gli operatori interessati”. 

Valeria Rossi, Presidente del consorzio, aggiunge: “OHM è la più grande opportunità di porre l’Italia al centro di una delle aree mediterranee più ricche nell’ambito delle tratte dati sottomarine internazionali la cui potenzialità è in continua crescita. La presenza di un nodo infrastrutturale di Open Fiber in OHM rafforza il suo ruolo di polo digitale aperto e neutrale che si inserisce nell’agenda di sviluppo di servizi digitali ad ampio raggio voluto dagli operatori consorziati”. 

OHM
Open Hub Med è una società consortile con sede operativa a Carini (PA) e si è sviluppato grazie alla capacità di visione a medio/lungo termine delle aziende che nell’ultimo ventennio hanno partecipato all’evoluzione e all’apertura del mercato delle reti dati in Italia: Eolo S.p.A, Equinix Italia Enterprises S.r.l., Fastweb S.p.A., In-Site S.r.l., GTT Italy S.r.l., Italtel S.p.A., MIX S.r.l. (Milan Internet Exchange), Retelit S.p.A., SUPERNAP Italia S.r.l., VueTel Italia Holding S.p.A. e Rete XMED formata da operatori del territorio siciliano. Mission del consorzio è lo sviluppo di un grande polo delle comunicazioni nel Sud Italia che assieme a quello dell’area di Milano valorizzi il Paese quale grande hub delle telecomunicazioni internazionali e nazionali. Grazie alla grande esperienza dei suoi soci nell’ambito delle reti di telecomunicazione e dell’offerta di servizi a imprese, pubbliche amministrazioni e cittadini, OHM è oggi il più grande centro di concentrazione di servizi digitali nel Sud Italia.

www.openhubmed.it / info@openhubmed.it

OPEN FIBER

Open Fiber nasce con l’obiettivo di realizzare l’installazione, la fornitura e l’esercizio di reti di comunicazione elettronica ad alta velocità in fibra ottica su tutto il territorio nazionale. Il piano mira a garantire la copertura delle maggiori città italiane e il collegamento delle aree rurali attraverso una rete interamente in fibra ottica garantendo velocità (1 Gbps ed oltre), simmetricità (performance in upload e download), minima latenza ed affidabilità. L’unica tecnologia in grado di fornire servizi e funzionalità sempre più avanzati per cittadini, imprese e PA. Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma mette a disposizione la sua infrastruttura a tutti gli operatori interessati, a parità di condizioni. Con 9 milioni di linee connesse, Open Fiber è il terzo fornitore europeo di connettività in modalità FTTH (Fiber To The Home) e il primo tra gli operatori wholesale only.

www.openfiber.it / ufficiostampa@openfiber.it

Cerca un comunicato stampa