17  / 125




Tecnologia e innovazione
7 Settembre 2019
Home > Il mondo Open Fiber > News > Giornata internazionale dell’alfabetizza...

“Una volta che impari a leggere, sarai per sempre libero”. Così scriveva Frederick Douglass, uno schiavo americano, sottolineando, già nel Diciannovesimo secolo, quanto l’emancipazione culturale fosse importante.

Ancora oggi, l’alfabetizzazione è il primo passo verso la libertà.

La giornata internazionale dell’alfabetizzazione è celebrata ormai da oltre 50 anni per sottolineare i successi nel processo educativo e culturale e promuoverne le sfide a livello globale. Un’occasione, questa, per sensibilizzare la comunità internazionale sulla necessità di puntare sempre più ad una emancipazione culturale.

Secondo i dati dell’UNESCO, il tasso di alfabetizzazione è in netto miglioramento. Tuttavia, oggi sono ancora tanti i giovani che non hanno ricevuto una formazione adeguata. Queste carenze, che caratterizzano soprattutto Paesi con storie di conflitti e povertà, rappresentano un pericolo poiché incrementano le disuguaglianze sociali e di genere.

Alfabetizzazione digitale e scuola

Quando si parla di alfabetizzazione, inevitabilmente ci si riferisce anche a quella digitale. Questa tematica, strettamente connessa a quella dell’occupazione, rappresenta uno degli spunti di riflessione più discussi.

La trasformazione tecnologica a cui stiamo assistendo ha profondamente influito sulla società, promuovendo un nuovo approccio alla scuola e al lavoro.

Le barriere comunicative vengono meno e si assiste a vantaggi didattici sorprendenti: con una connessione internet, l’acceso alle informazioni è molto più semplice. Le possibilità formative, grazie ad una buona connessione, sono vastissime e aprono la possibilità di studiare tramite la formazione a distanza.

Grazie alla banda ultra larga è possibile quindi sfruttare tutte le potenzialità di internet, seguire conferenze in streaming, scaricare materiali multimediali e contenuti interattivi. Una connessione sempre più veloce per accedere ai registri elettronici, alle biblioteche digitali e ad una più rapida interconnessione con le famiglie.

Grazie all’FTTH (Fiber To The Home, la fibra che arriva fino a casa) e al contributo del Ministero dell’Istruzione, che si è reso promotore dell’innovazione in classe, la scuola 4.0 sta diventando realtà.

In una società sempre più digitale e interconnessa è inevitabile riflettere su come e quanto la tecnologia possa colmare il divario culturale. È evidente, comunque, che in un progetto di alfabetizzazione digitale, scuole e politiche d’istruzione giocano un ruolo primario per lo sviluppo individuale e collettivo e la costruzione di un futuro più sostenibile. Ma a ciò deve affiancarsi la creazione di infrastrutture di rete in grado di sostenere un importante traffico dati.

Noi di Open Fiber stiamo lavorando per metterla a disposizione di tutti. Vogliamo contribuire a colmare il divario digitale, diffondendo la rete in FTTH interamente in fibra ottica su tutto il territorio nazionale. Il nostro obiettivo è quello di creare una società inclusiva, fondata su reti capillari e in grado di fornire libero accesso all’educazione.

Insieme, costruiremo un futuro senza discriminazioni!

Cerca news