36  / 125




Tecnologia e innovazione
14 Giugno 2019
Home > Il mondo Open Fiber > News > Gli italiani preferiscono lo smartphone:...

I pagamenti sono sempre più smart. Man mano che l’internet mobile si diffonde, crescono e si diversificano le modalità di utilizzo dei cellulari. In particolare le tecnologie per l’acquisto di beni e servizi da smartphone stanno aumentando in maniera esponenziale. Il trend di crescita più alto è attualmente registrato dal Mobile Proximity Payment. Se fino a qualche anno fa utilizzavamo gli smartphone solo per gli acquisti online, adesso i cellulari stanno sostituendo le carte di credito anche in negozio. Merito di internet e dei vantaggi di connessioni sempre più stabili come quelle in fibra ottica.

L’attuale andamento pare confermare l’ipotesi che in futuro i pagamenti digitali potrebbero soppiantare quelli fisici. Grazie alle innovazioni tecnologiche, a più affidabili misure di sicurezza e alle interfacce sempre più intuitive, gli acquisti tramite mobile sono sempre più utilizzati. Secondo l’ultimo Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano, presentato in occasione dell’evento Innovative Payments: mobile e oltre, nel 2018 in Italia i pagamenti in prossimità via cellulare sono aumentati del 650%. Ciò vuol dire che oltre 15,6 milioni di transazioni in negozio sono state effettuate con lo smartphone. Quali potrebbero essere i motivi di questo vero e proprio boom che sta rivoluzionando il mondo delle interazioni commerciali?

Un servizio comodo, sicuro e semplice da usare

Una prima ragione potrebbe essere la comodità d’uso dei sistemi di pagamento in prossimità, per i quali, oltre alla connessione internet, bastano pochi altri strumenti. Se in negozio c’è un POS per il Mobile Proximity Payment e il cliente ha un’app specifica installata e attivata sul cellulare, non occorre praticamente altro. Queste tecnologie – denominate solitamente Near Field Communication, o NFC – emulano un pagamento su carta tramite sistemi di comunicazione wireless. Basta avvicinare il cellulare al POS per chiudere la transazione.

Altro notevole vantaggio è quello di una maggiore sicurezza. I movimenti effettuati dal cliente sono tracciati e possono essere eventualmente controllati in un secondo momento. In più, a differenza delle transazioni fisiche, il commerciante non riceve i dati della carta o dell’account del cliente, ma solo il codice della singola transazione. Questo rende i furti di dati molto più difficili, contribuendo alla serenità dell’acquirente.

Infine, il Mobile Proximity Payment è molto semplice da usare. Le interfacce grafiche sono generalmente user-friendly e il processo di pagamento richiede pochissimi passaggi. Questo va a vantaggio degli utenti meno disponibili a utilizzare nuove tecnologie.

Transazioni più affidabili grazie a Open Fiber

Un’operazione così delicata come il trasferimento di denaro dovrebbe essere sempre effettuata in presenza di una connessione stabile.  La nuova infrastruttura di rete interamente in fibra ottica, a cui Open Fiber sta lavorando per capillarizzare la connettività ultra veloce in tutto il territorio, sta già accrescendo la rapidità di trasferimento dei dati, contribuendo a velocizzare le transazioni. Grazie alla stabilità della rete, molti errori potrebbero essere evitati. La diffusione della fibra ottica contribuisce inoltre allo sviluppo della rete mobile 5G, per garantire il trasferimento dati da cellulare e rendere disponibili i vantaggi del Mobile Proximity Payment su qualunque dispositivo. In questo modo gli utenti sarebbero ancora più incentivati a farne uso, alimentando il circolo virtuoso e permettendo a ogni attività commerciale di garantire un servizio di qualità a tutti i clienti, anche quelli che scelgono il Proximity Payment.

Cerca news