Open Fiber - Bergamo - Fibra ottica FTTH
Autostrade digitali
12 Agosto 2019

Il lavoro di Open Fiber prosegue con grande successo, aggiungendo alla lista dei comuni da far correre sulla fibra otticaFibra ottica È un cavo realizzato con una fibra di vetro attraverso il quale viene trasmesso un segnale luminoso anche su grandi distanze per l’accesso di reti a banda larga. Rispetto ai cavi in rame, la fibra ottica è in grado di trasmettere segnali molto più velocemente, fino a 40 Gigabit al secondo. È, pertanto, ideale per grandi quantità di dati da trasferire rapidamente; è inoltre insensibile alle interferenze esterne (interferenze elettromagnetiche, variazioni di temperatura, ecc.). Mentre la velocità, la qualità e la sicurezza della trasmissione dei dati sono indubbiamente i vantaggi della fibra ottica, il costo elevato della loro installazione costituisce uno svantaggio limitante per chi realizza la rete. Leggi la news per saperne di più: “Fibra ottica, cos’è e come funziona”. FTTHFTTH "Fiber to the Home" è la tecnologia che collega i POP, siti nelle centrali, alle unità immobiliari degli utenti finali con la fibra ottica. anche uno dei principali poli produttivi italiani. Nei giorni scorsi, l’amministrazione comunale di Bergamo e Open Fiber hanno siglato una convenzione volta al cablaggio di 49 mila unità immobiliari interamente in fibra. Un investimento diretto di Open Fiber di 17 milioni di euro, fondi propri destinati a realizzare una infrastruttura in modalità Fiber to the Home e offrire alla collettività una reteRete Nel linguaggio informatico il termine rete definisce un insieme di dispositivi hardware e software che, collegati tra loro, permettono lo scambio e la condivisione di risorse, dati o informazioni. In una rete di computer i dispositivi che generano, instradano e terminano i dati sono chiamati nodi della rete. tecnologicamente avanzata, più affidabile e veloce fino a 1 GigabitGigabit Il Gigabit è l’unità di misura che rappresenta un miliardo di bit e viene abbreviata con la sigla Gbit o Gb. Questa unità di misura è spesso utilizzata, assieme al megabit ed al kilobit, in rapporto al tempo (in secondi) per il calcolo della velocità di trasmissione di segnali digitali, usata soprattutto per calcolare la velocità di un dato in download. Al giorno d’oggi, il Gbit/s è una unità di misura molto usata per indicare la velocità di trasmissione dati nelle reti informatiche. al secondo.

A stipulare l’accordo il Sindaco Giorgio Gori, gli Assessori all’Innovazione Giacomo Angeloni e ai Lavori Pubblici Marco Brembilla, il regional manager Lombardia di Open Fiber Luca Nanna e il field manager di Open Fiber e responsabile dei lavori in città Enrico Fanchini.

L’Assessore Angeloni commenta: “Alcune zone della città ad oggi sono ancora a bassa connettività, portare la fibra a casa dei cittadini senza utilizzare i vecchi cavi di rame consentirà ai cittadini anche dei quartieri periferici di avere una connettività del livello delle grandi città europee. Il lavoro dell’Assessorato all’Innovazione sarà quello di orientare la cablatura in modo che tutti i cittadini possano usufruire dello stesso servizio.”

Il progetto prevede il riutilizzo di cavidotti esistenti per 200 chilometri, mentre saranno 100 i chilometri di nuova infrastruttura. Il piano lavori, come nel resto delle città d’Italia in cui opera Open Fiber, è studiato per ridurre al minimo l’impatto ambientale, adottando tecnologie innovative ed ecosostenibili.

 

Per maggiori informazioni leggi il comunicato stampa: Bergamo vola alto con la fibra ottica Open Fiber. La rete da 1 gigabit sta per entrare in 49mila unità immobiliari

Cerca news