Open Fiber - Roma - Torrino - Commercializzazione rete FTTH
Autostrade digitali
7 Agosto 2019

Prende il via la commercializzazione della reteRete Nel linguaggio informatico il termine rete definisce un insieme di dispositivi hardware e software che, collegati tra loro, permettono lo scambio e la condivisione di risorse, dati o informazioni. In una rete di computer i dispositivi che generano, instradano e terminano i dati sono chiamati nodi della rete. FTTHFTTH "Fiber to the Home" è la tecnologia che collega i POP, siti nelle centrali, alle unità immobiliari degli utenti finali con la fibra ottica., interamente in fibra otticaFibra ottica È un cavo realizzato con una fibra di vetro attraverso il quale viene trasmesso un segnale luminoso anche su grandi distanze per l’accesso di reti a banda larga. Rispetto ai cavi in rame, la fibra ottica è in grado di trasmettere segnali molto più velocemente, fino a 40 Gigabit al secondo. È, pertanto, ideale per grandi quantità di dati da trasferire rapidamente; è inoltre insensibile alle interferenze esterne (interferenze elettromagnetiche, variazioni di temperatura, ecc.). Mentre la velocità, la qualità e la sicurezza della trasmissione dei dati sono indubbiamente i vantaggi della fibra ottica, il costo elevato della loro installazione costituisce uno svantaggio limitante per chi realizza la rete. Leggi la news per saperne di più: “Fibra ottica, cos’è e come funziona”., nella città di Roma, in particolare nel quartiere Torrino. Continua, così, il grande progetto di Open Fiber per diffondere la rete in fibra ottica in tutto il territorio nazionale.  Un traguardo importante, parte di una missione molto più ampia: costruire una connessione ultraveloce a prova di futuro.

Ammonta a circa 375 milioni di euro, di cui 350 interamente sostenuti da Open Fiber, l’investimento stanziato per la città di Roma, per il dispiegamento, nei prossimi 5 anni, della nuova rete in 1,2 milioni di unità immobiliari.

Il primo quartiere della capitale protagonista della commercializzazione della rete in fibra ottica è il Torrino, dove 15 mila abitazioni sono già abilitate alla navigazione a 1 GigabitGigabit Il Gigabit è l’unità di misura che rappresenta un miliardo di bit e viene abbreviata con la sigla Gbit o Gb. Questa unità di misura è spesso utilizzata, assieme al megabit ed al kilobit, in rapporto al tempo (in secondi) per il calcolo della velocità di trasmissione di segnali digitali, usata soprattutto per calcolare la velocità di un dato in download. Al giorno d’oggi, il Gbit/s è una unità di misura molto usata per indicare la velocità di trasmissione dati nelle reti informatiche. al secondo grazie alla tecnologia FTTH. Seguirà a cascata anche il quartiere di Cinecittà, con circa 10 mila unità immobiliari. Il piano complessivo per la città di Roma prevede, inoltre, di aprire alla commercializzazione, entro il 2019, ulteriori 100 mila unità tra Garbatella, Laurentina e Tiburtina.

Parallelamente all’avvio dei lavori nella Capitale, Open Fiber è impegnata in 271 città di tutta Italia. Un grande successo per una rete “a prova di futuro”, in grado di recepire le evoluzioni tecnologiche che si svilupperanno prossimamente.

Intanto, Vodafone, Wind Tre e Tiscali hanno avviato i primi accordi per la vendita dei servizi in FTTH, ma ad essi si aggiungeranno, nelle prossime settimane, ulteriori operatori per garantire sempre la massima copertura.

 

 

Per maggiori informazioni leggi il comunicato stampa: La capitale viaggia a 1 Gigabit al secondo: arriva a Roma la fibra ultraveloce di Open Fiber

Cerca news