66  / 235




Home > Il mondo Open Fiber > Comunicati stampa > Banda ultra larga in provincia di Rieti:...
05 Aprile 2019

Sono iniziati anche nel comune reatino i lavori per realizzare un’infrastruttura interamente in fibra ottica

Greccio, 5 aprile 2019 – Questa mattina l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio Gian Paolo Manzella e il Sindaco di Greccio Antonio Rosati hanno visitato i cantieri e le attività di cablaggio di Open Fiber accompagnati da Roberto Moretti, Regional Manager Lazio dell’azienda.

I lavori a Greccio rientrano nella costruzione di una rete interamente in fibra ottica che Open Fiber sta realizzando nelle cosiddette “aree bianche” (piccoli comuni e aree meno densamente popolate) oggetto dei bandi Infratel, società in house del Ministero dello Sviluppo Economico.

Oltre il 75% del cablaggio del comune reatino sarà completato utilizzando cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti, limitando così l’impatto sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità. Tra le unità immobiliari che saranno cablate a Greccio rientrano anche scuole, aziende e uffici comunali, al fine di migliorare le relazioni con i cittadini e di aumentare la produttività e la competitività delle imprese presenti sul territorio.

Open Fiber, nell’ambito del secondo bando Infratel, realizzerà una rete in fibra ottica in 369 comuni del Lazio – di cui 70 nella provincia di Rieti – con un investimento complessivo di 153 milioni di euro. Nel 2018 sono iniziati i lavori di cablaggio in 108 comuni, mentre nel corso del 2019 è prevista l’apertura di cantieri in altri 100 comuni.

Grande soddisfazione espressa da Moretti: “Per i piccoli comuni come Greccio la nostra infrastruttura è rivoluzionaria perché la tecnologia che portiamo nei piccoli comuni è l’FTTH, cioè la fibra fino a casa senza tratti in rame, la stessa che stiamo portando nelle grandi città. A Greccio si navigherà esattamente come si naviga già ora nel centro di grandi città come Milano, Perugia, Palermo”.

“La Banda ultra larga è un’infrastruttura strategica per il Lazio di domani. Lavoriamo per un Lazio ‘connesso’ in cui tutti i cittadini abbiano accesso a servizi di analoga qualità, siano cittadini digitali con ‘pari diritti’ e le imprese possano colmare il divario digitale ed essere più competitive” ha dichiarato Manzella. “Per questo abbiamo investito oltre 150 milioni di euro con alcune focalizzazioni: i piccoli comuni, ad esempio, e le aree industriali. Oggi i cantieri aperti sono più di 100 e il lavoro programmato ci dice che entro il 2021 avremo questa infrastruttura essenziale in tutti i comuni del Lazio. Un altro caso in cui l’Europa ci sta dando una mano a cambiare: molto concretamente”.

Con un investimento diretto di circa 6.5 milioni di euro, Open Fiber sta anche cablando la città di Rieti. Il progetto, partito a febbraio, ha già visto il cablaggio di oltre 2200 unità immobiliari.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile.

Cerca un comunicato stampa