viaggio perfetto in 48h
Mondo Open Fiber
10 Agosto 2021

Organizzare un viaggio perfetto è possibile, anche se della durata di due giorni. Requisito fondamentale: una connessione internet a banda ultra larga. 

Al primo weekend estivo, quante volte ci è venuta voglia di prendere e partire? Fare il trolley velocemente e volare verso una meta a scelta? Anche se solo per un paio di giorni, viaggiare riesce a allontanarci dalla routine quotidiana. Per chi l’estate non è sempre sinonimo di lunghe ferie, 48 ore possono rappresentare l’occasione perfetta per staccare un po’ la spina e ricaricarsi. 

La località poco importa, la cosa fondamentale è avere una connessione internet capace di supportarci. Fare una vacanza di due giorni è possibile e non richiede neanche l’utilizzo di un budget stratosferico. Grazie al supporto della rete, infatti, ormai possiamo organizzare vacanze estive (anche mini) con pochi clic e spendendo cifre ridotte. Prenotare vacanze su internet ci permette di gestire più autonomamente i nostri spostamenti. Con i siti e le app per organizzare viaggi, possiamo ridurre molti costi accessori e scegliere quello che più fa al caso nostro. 

Internet ci offre le soluzioni più in linea con la nostra idea di vacanza e ci consente di prenotare quasi tutto prima di partire. 

Ma come organizzare un viaggio online? Ecco 4 passi da seguire per programmare un weekend estivo incredibile, tra cultura, monumenti e divertimento, con la fibra ottica:

Trovare la spiaggia perfetta 

Se parliamo di estate non possiamo prescindere da fare almeno un giorno sulla spiaggia. Se poi parliamo del territorio nazionale, ci sono così tante mete da poter scoprire. C’è davvero l’imbarazzo della scelta. La prima regola da seguire per le vacanze online è quella di trovare la spiaggia più bella della località che vogliamo visitare. Come farlo? Ci sono 3 modi: 

  • Cercare i nomi delle spiagge sui blog turistici. Qui c’è davvero molto da leggere e da studiare. Spesso possiamo trovare anche itinerari consigliati da seguire. 
  • Scoprire le spiagge sui social network attraverso una ricerca per hashtag o geolocalizzazione. Ricordiamoci che le foto degli utenti sono sempre quelle più fedeli alla realtà. 
  • Chiedere consiglio agli abitanti del luogo. Per chi preferisce organizzarsi da casa, la versione moderna di questo punto è costituita dai forum e dai gruppi social. 

Per finire, non può mancare la prenotazione dell’ombrellone tramite smartphone. Così avremo anche la certezza di avere un posticino riservato al sole e sotto l’ombrellone. 

Scoprire la cultura e la storia

Non dimentichiamoci una cosa fondamentale: viaggiare vuol dire anche visitare. Ogni luogo ha la propria cultura. Anche la più sperduta località di mare ha una storia e delle tradizioni da scoprire. 

Per questo motivo, per i nostri weekend organizzati, quando cerchiamo su internet le spiagge più belle facciamo attenzione anche a cosa c’è da vedere e alle cose da non perdere assolutamente. Ci sono monumenti unici? Ci sono musei ricchi di storia? 

Come recita un proverbio cinese, “Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita”. Facciamo nostro questo proverbio, anche per una vacanza di 48 ore.

Provare la cucina locale

Viaggiare significa anche mangiare i piatti tipici del luogo che visitiamo. Uno degli errori in cui spesso si cade è quello di non sperimentare, soprattutto in cucina. Una delle cose più stimolanti di un viaggio è proprio la scoperta. 

Per provare le pietanze locali, se non abbiamo un amico che può consigliarci, facciamoci aiutare dalla nostra connessione ultraveloce. Tra blog di viaggio e forum, troveremo sicuramente le risposte che cerchiamo e, con pochi clic, potremo anche prenotare i ristoranti che più ci piacciono.

Vivere la tua esperienza  

L’ultima regola è quella che meno sa di regola. Ogni viaggio sarà ricordato per un momento magico, per una sensazione, un episodio che ci ha emozionato. Anche una vacanza di 48 ore può e deve farci vivere un’esperienza caratteristica, che renderà indelebile per sempre quel luogo. 

Ogni posto offre esperienze uniche da vivere, possiamo setacciare la rete per cercare qualche idea, ma poi, la verità è che l’emozione è l’unica cosa che non possiamo organizzare. Per tutto il resto, però, c’è internet e la fibra ottica di Open Fiber. 

Anche Carlo ha seguito i nostri consigli per organizzare un weekend perfetto con Clarice. Com’è andata? Scopriamolo insieme

Cerca news