6  / 231




Home > Il mondo Open Fiber > Comunicati stampa > Open Fiber a Empoli: presto la fibra ott...
12 Novembre 2019

Il piano coinvolgerà 19mila unità immobiliari con un investimento da parte della società di 6 milioni di euro

Empoli, 12 novembre 2019 – Open Fiber ha firmato con il Comune di Empoli un accordo per realizzare un’infrastruttura a banda ultra larga interamente in fibra ottica, in modalità FTTH (Fiber To The Home, la fibra che arriva direttamente all’interno di abitazioni e uffici).

Il progetto è stato presentato questa mattina nella Sala “Carmignani” del Palazzo Comunale dall’Assessore alla Smart City Antonio Ponzo Pellegrini insieme ai rappresentanti dell’azienda Marco Gasparini, Regional Manager Toscana, e Nicole Greco degli Affari Istituzionali territoriali. L’investimento nel comune toscano, interamente a carico di Open Fiber, ammonta a circa 6 milioni di euro per connettere oltre 19mila unità immobiliari e rientra in un piano che vede coinvolte 271 città in tutta la penisola con investimento diretto e oltre 7000 comuni di piccole e medie dimensioni come concessionario Infratel.

La rete a prova di futuro di Open Fiber, attraverso 155chilometri di fibra, consentirà ai cittadini di Empoli di navigare ad una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo, assicurando così il massimo delle performance.

“Oggi aggiungiamo un nuovo, fondamentale tassello per Empoli Smart City, dando la possibilità a zone non servite dalla banda larga di allinearsi a performance elevate” Ha dichiarato l’Assessore Ponzo e ha proseguito “Per noi, questo significa cittadini più connessi, più informati, più liberi di utilizzare servizi tecnologici. Ma anche imprese più competitive, e in generale un rapporto migliore tra Pubblica Amministrazione e utenti, visto che offriamo una piattaforma molto ampia di servizi online. E credo che anche questo sia un passo significativo per un dialogo efficace tra Pubblica amministrazione e cittadini”.

“Empoli è coinvolta in una grande opera di modernizzazione del paese che porterà a tutti i cittadini gli innumerevoli benefici che derivano da una connessione ultrarapida ed affidabile” ha commentato Marco Gasparini. “Ringraziamo l’amministrazione comunale per la collaborazione e ci impegniamo ad eseguire lavori poco invasivi. Per oltre il 60% del tracciato della nuova infrastruttura riutilizzeremo cavidotti e infrastrutture di rete già esistenti, evitando nuovi scavi”.

L’obiettivo di Open Fiber è quello di garantire la copertura delle principali città italiane e il collegamento delle aree industriali realizzando una rete a banda ultra larga capillare per favorire il recupero di competitività del “Sistema Paese” e, in particolare, l’evoluzione verso l’”Industria 4.0″ nell’ottica di fornire servizi e funzionalità sempre più avanzati per cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile da raggiungere con reti in rame o misto fibra-rame.

Cerca un comunicato stampa