15 Dicembre 2020

Roma, 15 dicembre 2020 – La dorsale in fibra otticaFibra ottica È un cavo realizzato con una fibra di vetro attraverso il quale viene trasmesso un segnale luminoso anche su grandi distanze per l’accesso di reti a banda larga. Rispetto ai cavi in rame, la fibra ottica è in grado di trasmettere segnali molto più velocemente, fino a 40 Gigabit al secondo. È, pertanto, ideale per grandi quantità di dati da trasferire rapidamente; è inoltre insensibile alle interferenze esterne (interferenze elettromagnetiche, variazioni di temperatura, ecc.). Mentre la velocità, la qualità e la sicurezza della trasmissione dei dati sono indubbiamente i vantaggi della fibra ottica, il costo elevato della loro installazione costituisce uno svantaggio limitante per chi realizza la rete. Leggi la news per saperne di più: “Fibra ottica, cos’è e come funziona”. di Open Fiber, ZION, ha raggiunto gli 800 GigabitGigabit Il Gigabit è l’unità di misura che rappresenta un miliardo di bit e viene abbreviata con la sigla Gbit o Gb. Questa unità di misura è spesso utilizzata, assieme al megabit ed al kilobit, in rapporto al tempo (in secondi) per il calcolo della velocità di trasmissione di segnali digitali, usata soprattutto per calcolare la velocità di un dato in download. Al giorno d’oggi, il Gbit/s è una unità di misura molto usata per indicare la velocità di trasmissione dati nelle reti informatiche. per secondo (Gbps) per canale ottico. Il risultato registrato sul backboneBackbone Letteralmente “spina dorsale”, indica una rete ad altissima velocità che collega tra loro altre reti. Ad esempio il backbone di Open Fiber collega le città coperte dal servizio. Altro esempio sono le dorsali internet che connettono le reti nazionali e consentono agli utenti di ciascun Paese di vedere un qualunque sito localizzato in un’altra parte del mondo. nazionale segna un nuovo record dell’azienda che ha raggiunto per prima in Italia tale velocità. Questo traguardo, che si aggiunge a quello registrato lo scorso anno sui 600 Gbps, permette alla reteRete Nel linguaggio informatico il termine rete definisce un insieme di dispositivi hardware e software che, collegati tra loro, permettono lo scambio e la condivisione di risorse, dati o informazioni. In una rete di computer i dispositivi che generano, instradano e terminano i dati sono chiamati nodi della rete. di trasporto ottica di Open Fiber di scalare la capacità fino a 48 Terabit per singola fibra, che è il valore più alto dell’industry mondiale.

L’infrastruttura di Open Fiber si conferma la più avanzata, in grado di crescere ed evolvere rapidamente supportando tutti i servizi innovativi previsti sul mercato.

I volumi e le velocità del traffico broadband fisso sono destinati a crescere fortemente nei prossimi anni, anche per la quota del traffico video (SD, HD e 4K) che è già superiore al 60%. Incrementi che la rete di Open Fiber sarà in grado di fronteggiare agilmente grazie alla capacità dell’accesso in fibra GponGPON "Gigabit Passive Optical Network" è una tecnologia passiva punto-multipunto. Per separare e instradare la fibra ottica verso diversi edifici viene utilizzato uno splitter passivo, riducendo così la quantità di fibra ottica e di apparecchiature necessarie per la centrale rispetto alle architetture punto-punto. La natura passiva di GPON elimina l’impiego della corrente elettrica, rendendo possibile l’installazione dello splitter in luoghi dove non è facile avere l’alimentazione. Inoltre, è più efficiente dal punto di vista energetico. La tecnologia GPON fornisce un’ampiezza di banda senza precedenti (fino a 2,5 Gb/s di velocità) e una maggiore distanza dalla centrale, consentendo ai provider di servizi di abilitare applicazioni a uso intensivo di larghezza di banda. Clicca qui per leggere il nostro approfondimento sulla tecnologia GPON. e del suo backbone.

L’importanza di una rete performante è ancor più marcata oggi, in un momento in cui molte persone lavorano, studiano e sviluppano il proprio business attraverso InternetInternet La parola nasce dalla fusione dei termini inglesi International e Net, ossia rete internazionale. Con questo termine si indica la rete informatica mondiale alla quale gli utenti di tutto il mondo possono accedere mediante un calcolatore (o computer) per trasmettere e condividere dati e informazioni.. Anche per questo, il team di ingegneri Open Fiber è costantemente al lavoro per sperimentare soluzioni tecnologiche che permettano di migliorare le prestazioni della rete insieme alla sua sostenibilità ambientale. Infatti, le reti completamente in fibra ottica, come quella realizzata da OF, consentono grandi risparmi in termini energetici: se si comparano i consumi medi della rete in sola fibra ottica con quelli delle reti ibride (fibra ottica e rame) si nota come queste ultime abbiamo un consumo medio ben sei volte superiore.  

Paolo Perfetti, direttore Technology di Open Fiber, sottolinea: “Abbiamo nella nostra mission l’abilitazione di servizi innovativi a beneficio del Paese. Questo è un risultato che ci rende orgogliosi e conferma come la fibra ottica sia l’unico asset infrastrutturale a prova di futuro. Il nostro impegno ad innovare non si ferma, stiamo infatti già studiando un ulteriore upgrade della rete per raggiungere la velocità di 1 Terabit al secondo per canale ottico”.


Cerca un comunicato stampa